Significati nascosti nel retro di un hashtag

0 Flares 0 Flares ×

Quante volte si può guardare un paesaggio e stupirsene ogni volta in maniera diversa? E’ questo lo spirito con il quale Giovanni Cenacchi camminava nei boschi di Cortina. Nato in Ampezzo e morto nel 2006 prematuramente, Cenacchi era uno scrittore e un instancabile escursionista che ha saputo raccontare la semplicità della montagna con la profondità della letteratura.

Escursionista per caso nasce come guida di passeggiate ma si trasforma, fin dalle prime pagine, in una guida al passeggiare: all’immergersi nei luoghi fino a sentirli risuonare dentro se stessi. Da qui prende spunto la rassegna dell’Associazione GenerAzioni: rocce, dettagli fotografici, racconti e sentieri diventano spunti per guardare di nuovo i paesaggi della Conca e scoprire come interagiscono con il vissuto, l’immaginario, le esperienze di ognuno. Dietro ogni svolta c’è un panorama che cambia al cambiare dell’osservatore.

Il primo appuntamento è, perciò, un gioco fotografico sui social network. Partecipare è semplice: basta scattare un foto, taggare @generazionicortina e scegliere l’hastag che le racconta. #retrosenso: per disorientare chi guarda; #retrosguardo: per le angolazioni che mostrano gli oggetti e i paesaggi di sempre da un nuovo punto di vista; #retropanorama, per le viste che stupirebbero in cartolina. Tutte le foto verranno esposte presso Ikonos Art Gallery e Patagonia Store di Cortina.
Il secondo appuntamento giovedì 28 luglio è una serata di musica e “geo-birre” per festeggiare i 40 anni di Radio Cortina. Dalle 19:00 al Molo Pub va in onda MicrocosmoPlay: il gioco musicale su Spotify che invita ad associare le proprie canzoni ispirate alle immagini al microscopio delle rocce dolomitiche di Microcosmoart ha dato vita a ben tre playlist scelte dagli utenti e trasmesse durante la serata da Radio Cortina. Partecipare alla colonna sonora della serata è semplice: basta cercare il gioco MicrocosmoPlay su Spotify e aggiungere il proprio brano alle playlist: Conchiglie fossili; Calcite idrotermale; Ooliti. Durante la serata, questo mix di luci, colori e stili musicali accompagna una performance live di Gianluca Magri che ha composto il primo brano ispirato a una roccia dolomitica.

Il terzo appuntamento è un laboratorio per bambini della rassegna IL MONTE MATTO: cosa succederebbe se un escursionista dell’Ottocento entrasse oggi in un negozio del centro alla ricerca di un paio di scarponi? Lo scopriremo al Patagonia store, sabato 30 luglio alle 15.30. Ingresso libero su prenotazione al 320 5735674.

Associazione GenerAzioni

generazioni.cortina@gmail.com

Organizzazione e comunicazione

Marzia Del Favero
3407243086

Giacomo Pompanin
3334567880

Stefania Zardini Lacedelli
3331651542

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×