Parapendio: volando sul cielo di Cortina

0 Flares 0 Flares ×

Volare a Cortina d’Ampezzo non è un’utopia. Per gli amanti del parapendio, la splendida cornice di Cortina è sicuramente uno di quegli ambienti che possono regalare emozioni uniche al mondo. Planare su distese verdi, ammirando le bellissime cime che fanno da cornice a questa località unica nel suo genere; è senza dubbio un’esperienza da provare nella propria vita. Chiunque decida di provare questa splendida emozione, potrà farlo a bordo di un parapendio biposto, e il tutto nella massima sicurezza, visto che sarà sempre accompagnato da istruttori professionisti che piloteranno il mezzo. Dunque, questa possibilità di vivere un sogno unico e volare nel cielo limpido di Cortina d’Ampezzo, è aperta a tutti, visto e considerato che si affronterà questa avventura con la sapiente regia di un pilota esperto. Ma prima di librarsi in volo, tutti i partecipanti dovranno prendere parte ad un brifing, come succede per tutti i piloti professionisti prima di ogni missione. Qui, l’istruttore fornirà tutti i dettagli del volo e spiegherà in modo accurato la strumentazione di bordo e l’utilizzo esatto di tutta l’attrezzatura. Effettuata questa parentesi, indispensabile per poter volare in sicurezza, si passa alla fase pratica dove si andrà ad indossare l’attrezzatura che servirà per spiccare il volo. Una volta pronti, quindi, si inizierà la fase di decollo che prevede pochi passi per prendere la rincorsa e spiccare il volo. Per quel che concerne, invece, la fase di atterraggio, questa sarà gestita unicamente dal pilota, così da non correre nessun rischio, e soprattutto consentirà di planare in modo dolce e senza scossoni. La partenza è prevista direttamente da Cortina d’Ampezzo, da una posizione a dir poco invidiabile, a ben 2.300 metri di altezza in prossimità del Rifugio Duca d’Aosta. L’atterraggio, invece, è stabilito nella località Campo di Sotto a 1300 metri di altezza sul livello del mare. Quello che si può ammirare una volta che il parapendio ha preso quota è un panorama incredibile. C’è da dire che se le condizioni atmosferiche sono favorevoli, si può arrivare a raggiungere quota 3.500 metri d’altezza e qui la vista lascia veramente senza parole. Le cime che si possono ammirare sono: la Croda Rossa, il Cristallo, la Tofana di Roses Pomagagnon, la Faloria, le Cinque Torri e le Tre Cime di Lavaredo; oltre che in lontananza poter vedre la splendida cittadina di Cortina d’Ampezzo che come un diamante rimane incastonata tra queste cime dolomitiche. Per gli amanti del parapendio, è possibile poter prenotare un volo dagli inizi di Marzo fino alla fine di Ottobre, salvo il mese di Agosto, tutti i sabati e le domeniche. Il volo ha una durata di circa 20 minuti, mentre l’intera esperienza dura all’incirca 120 minuti che come detto comprendono la preparazione per il volo, la lezione teorica sull’attrezzatura ed eventuali altre nozioni che l’istruttore riterrà opportuno elencare ai partecipanti. In caso di condizioni atmosferiche avverse e quindi non idonee allo svolgimento del volo, l’attività sarà rimandata e la nuova data sarà concordata con lo staff organizzativo. Per quel che concerne l’abbigliamento ottimale da indossare dutante il volo, è consigliata una giacca a vento, insieme ad un maglione di pile o di lana, oltre che scarponi da montangna e pantaloni lunghi. In caso di freddo eccessivo, è consigliata la tuta da sci.

 

di Massimiliano Grimaldi

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina D'Ampezzo, parapendio

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×