Microcosmoart Listening

0 Flares 0 Flares ×

MICROCOSMOART LISTENING – I NUMERI DELL’EDIZIONE 2016

Quasi 200 suggestioni musicali e 60mila utenti raggiunti su Facebook. 6 eventi live organizzati sul territorio, tra laboratori per bambini e dirette radio. 4 musei partecipanti con due opere d’arte e quattro fotografie al microscopio.

I musei coinvolti. Da Cortina con la mostra “Pinturicchio. Il Bambin Gesù delle Mani” ospitata al Museo di Arte Moderna Mario Rimoldi a Selva di Cadore con il Museo Vittorino Cazzetta, fino a Bolzano con il Museo di Arte Contemporanea MUSEION. E, infine, il MUSE – Museo delle Scienze di Trento – che ha partecipato con due fotografie al microscopio.

Gli abbinamenti musicali. Quasi 200 sono stati i brani musicali che gli utenti hanno associato alle immagini pubblicate sui social network dei musei coinvolti e hanno formato le 6 playlist trasmesse in diretta radio. Una, in particolare, è stata formata dall’artista Hubert Scheibe, la cui opera è presente nella collezione MUSEION. Il gioco musicale e l’interazione degli utenti ha ri-stimolato il suo processo creativo: la musica è stata come un ulteriore linguaggio attraverso il quale Scheibe si è espresso ha raccontato le sue emozioni rispetto all’opera.

L’associazione Generazioni nasce a cavallo tra il 2011 e il 2012, ha lo scopo di proporsi come luogo di incontro e di aggregazione grazie all’organizzazione di eventi e alla promozione di iniziative editoriali e multimediali, finalizzate a diffondere la cultura nel territorio dolomitico. La “A” maiuscola che si trova a metà del nome vuole significare la prospettiva di generare Azioni. Le azioni che l’associazione intende generare sono quelle che portano le menti delle persone ad accendersi, appassionarsi e condividere la bellezza delle loro interpretazioni. Il primo progetto promosso dall’associazione, infatti, era stato NB – Nero su Bianco, un mensile che voleva offrire spunti di riflessione e approfondimenti. Ora, l’esperienza dello “scrivere di cultura” si è aggiornata: l’obiettivo è quello di “fare cultura insieme” condividendo contenuti e idee come solo l’impiego delle nuove tecnologie permette di fare, attraverso progetti che si rivolgono soprattutto ai giovani tra i 15 e i 35 anni.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×