Le sexy maestre del Calendario 2011 dividono Cortina

0 Flares 0 Flares ×

Si chiama Skilehrerinnen, ma in Rete è famoso con il nome di Nippy New Year, per l’evidente assonanza con “Happy New Year”. È la settima edizione di un calendario per promuovere gli sport invernali in Austria, e per questa edizione gli ideatori hanno deciso di dare un tocco internazionale scegliendo tre tra le più belle e famose località invernali al mondo – Cortina D’Ampezzo, Zermatt (Svizzera) e Arlberg (Austria) – e istruttrici di sci provenienti da ben 10 nazioni (incluse 3 italiane). C’è anche la versione dei maestri di sci, immortalati in deshabillé.

La scelta è del noto fotografo, nonché principe Hubertus von Hohenlohe, figlio di Ira Von Furstenberg, che ha deciso di utilizzare i set di queste 3 famose località per promuovere il suo nuovo lavoro.

Se in campo commerciale il nudo non è più un tabù, specie quando lascia spazio all’eros e allontana la volgarità, sulle Dolomiti c’è chi storce il naso. C’è chi si domanda se è necessario far posare una bella ragazza con addosso soltanto un paio di pantaloni da sci e una tavola da snowboard sottobraccio, sul tetto innevato della chiesetta di passo Giau.

Questione di opinioni: “Siamo stati contattati direttamente dal fotografo – spiega Massimo Faloppa, maestro di sci ampezzano – ci aveva avvisato che le foto sarebbero state piuttosto spinte, ma in quanto ragazzo, pensando al calendario dell’anno precedente, ho pensato che non ci avrebbe fatto spogliare più di tanto ed ho preso l’iniziativa come un’occasione per divertirsi e trascorrere una giornata diversa dalle altre”.

“In realtà ci avevano assicurato che le foto non sarebbero uscite in Italia – continua Maria Pia Ghedina, pure maestra di sci ampezzana – quando le ho viste addirittura appese in gigantografia lungo alcuni tracciati delle piste da sci di Cortina ci sono rimasta di stucco. Non è il primo calendario che faccio, ma così sì. Il fotografo avrebbe voluto osare di più, personalmente lo ritenevo sufficientemente spinto.”

Di fatto le foto dei maestri di Cortina, se comparate a quelle dei maestri della Svizzera e dell’Austria, paiono quasi caste. Eppure le diverse scuole sci di cui fanno parte i modelli rispondono quasi all’unisono che “non sapevano nulla”.

Nel caso della storica Scuola Sci Cortina, il presidente Giovanni Alverà ci tiene ad affermare che: “Di certo non si tratta di un calendario rappresentativo, poiché credo che il vero spirito ed essenza del maestra di sci sia decisamente un altro.”

Anche l’assessore allo sport Herbert Huber si dice estraneo all’iniziativa e coglie l’occasione per mettere in evidenza la carenza di dialogo tra i diversi organismi ufficiali quando si tratta di comunicazioni di marketing.

Ignara di tutto anche l’assessore alla cultura Giovanna Martinolli, che prima di esprimere un suo giudizio, preferisce visionare il discusso calendario (ma già arriccia il naso).

E così lungo Corso Italia si alzano i commenti roventi e la gente si divide tra chi ammira quella maestra “bella e ammiccante” e chi perplesso si lascia sfuggire “io non manderei mai mio figlio a scuola da quelli lì”.

Katia Tafner

(Fonte: Corriere del Veneto)

Se siete curiosi di scoprire anche voi le bellezze della neve 2011 potete acquistare il Calendario sul sito Skilehrerinnen al prezzo di 39,90€.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: calendario maestri e maestre di sci, Hubertus von Hohenlohe, Ira Von Furstenberg, Nippy New Year

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×