La coppa del mondo di freeride fa tappa a cortina d’ampezzo

0 Flares 0 Flares ×

È l’appuntamento annuale imperdibile per tutti gli amanti degli sport bianchi piĂč adrenalinici: il Freeride Challenge Punta Nera, che per la sua sesta edizione si terrĂ  dal 25 al 27 marzo, come sempre a Cortina d’Ampezzo.

Quest’anno la gara si farĂ  ancora piĂč emozionante, diventando l’unica tappa italiana del Freeride World Qualifier: la serie di competizioni in tutto il mondo per accedere al circuito dei big del Freeride World Tour, la Coppa del Mondo di freeride il cui gran finale si terrĂ  a Verbiers, in Svizzera, il 2 aprile.

Il Punta Nera, inoltre, fa parte del Junior Freeride Tour, dedicato alle “giovani promesse”, i ragazzi dai 14 ai 17 anni.

La competizione, organizzata dallo Sci Club 18 in collaborazione con le Guide Alpine di Cortina, il Gruppo Scoiattoli, il Soccorso Alpino e con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo, vedrà atleti e appassionati di tutte le età sfidarsi nelle discipline dello sci alpinismo, del boulder (arrampicata sportiva) e del freeride sulle nevi di Faloria e 5 Torri e nel cuore di Cortina. Tre giorni di adrenalina e divertimento, tra gare ed eventi, che confermano la vocazione della Regina delle Dolomiti per i radical sports a livello internazionale.

Basti pensare ad alcuni dei protagonisti di questa disciplina, come Paolo Tassi, instancabile Guida Alpina, Scoiattolo di Cortina e socio fondatore di Cortina InCroda, che lo scorso novembre, per la seconda volta, Ăš stato premiato come Best Freeride Coach agli Italian Freeride Awards di Skipass.

E ancora Silvia Moser, giovane cortinese che sempre a Skipass ha ricevuto un riconoscimento come Best Female Freerider of the Year per aver portato in alto i colori italiani al Freeride World Tour 2015, dove ha vinto la tappa in Alaska ed Ăš arrivata seconda assoluta.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×