Il Festival internazionale Ciak Junior quest’anno raddoppia con la nuova sede di Cortina d’Ampezzo

0 Flares 0 Flares ×

Il Festival internazionale Ciak Junior quest’anno raddoppia

con la nuova sede di Cortina d’Ampezzo.

Grandi novità per il Festival internazionale Ciak Junior, ideato da Sergio e Francesco Manfio e giunto alla XXIV edizione. Ciak Junior da quest’anno raddoppia e, con la città di Cortina d’Ampezzo, vedrà le Dolomiti fare da splendida cornice al grande cinema fatto dai ragazzi e per i ragazzi.

Dal 20 al 25 maggio 2013 sarà infatti CORTINA D’AMPEZZO a ospitare questo importante Festival internazionale di Gruppo Alcuni, che da 14 anni vede Canale5 come emittente partner per l’Italia.

Dal 27 al 31 maggio la città di TREVISO ospiterà il tradizionale workshop sull’animazione. Venerdì 31 maggio ci sarà anche la proiezione in anteprima del nuovo programma televisivo “Mistero al Parco degli Alberi Parlanti”, realizzato in tecnica mista da Gruppo Alcuni, che andrà in onda a breve su Rai YoYo.

Alla kermesse di Cortina d’Ampezzo, dedicata ai film scritti e interpretati dai ragazzi, quest’anno partecipano 10 emittenti e 6 case di produzione da 9 Paesi (oltre all’Italia vi sono Belgio, Cina, Croazia, Francia, Germania, India, Israele e Sudafrica).

In Italia Canale5 manderà in onda i 3 corti dei ragazzi italiani in un programma di 4 puntate, interamente prodotto da Gruppo Alcuni, a partire da domenica 12 maggio alle 10. L’ultima puntata, domenica 2 giugno, sarà dedicata a un reportage da Cortina d’Ampezzo, con le immagini più belle degli incontri, delle attività e delle premiazioni che vi si sono svolte la settimana precedente.

Ogni anno Ciak Junior – un format ideato da Francesco Manfio e Sergio Manfio ed esportato già in 22 paesi – coinvolge migliaia di studenti delle scuole medie e superiori di tutto il mondo, impegnati a scrivere una storia per un cortometraggio di cui potranno diventare protagonisti. I ragazzi autori delle storie selezionate, coadiuvati da troupe di professionisti, realizzano il loro cortometraggio in tre giorni di lavoro e i film di Ciak Junior sono quindi condivisi tra le televisioni del network. I brevi film di Ciak Junior rappresentano un incredibile e interessantissimo affresco del “sentire” dei giovani, che in questo modo si raccontano e ci raccontano le loro speranze, le loro paure, i loro progetti per il futuro.

Il Festival, nato per premiare i migliori cortometraggi prodotti con un meccanismo di voti assolutamente in linea con la filosofia del progetto (sono i ragazzi stessi a votare, assegnando i premi al miglior film, soggetto, gruppo di interpreti e attore/attrice), si è arricchito di anno in anno di tantissime iniziative, così da renderlo una delle più complete proposte dedicate alla televisione per i giovani.

Nella settimana del Festival la cittĂ  ampezzana ospiterĂ  quindi i ragazzi italiani e stranieri che saranno impegnati in un gran numero di attivitĂ  divertenti e appassionanti. Insieme a loro gli insegnanti delle scuole italiane e i responsabili delle emittenti e delle societĂ  di produzione straniere coinvolte nel progetto.

Da segnalare la prima mondiale del cartone “Senzanome: il piccolo consigliere”, coprodotto da UNESCO Venice Office, UNESCO Amman Giordania e Gruppo Alcuni; la proiezione dei 6 cartoni animati sull’acqua realizzati anche questi in collaborazione con l’UNESCO Venice Office; il film “Un corto tutti insieme” girato nel corso di una mattina da tutti gli ospiti italiani e stranieri presenti al festival, che vengono seguiti da tre troupe diverse e che la mattina dopo vedranno il loro film sul grande schermo dell’Alexander Girardi Hall.

Nel corso del Festival verrà anche assegnato il Premio “Programma audiovisivo per l’educazione dell’infanzia”, un prestigioso riconoscimento agli esempi di “buona televisione” per i minori che negli ultimi anni ha premiato programmi per bambini prodotti in Germania, Sudafrica, Svezia.

Il programma completo del Festival sul sito www.ciakjunior.it.

Il sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea FRANCESCHI, commenta così: “Un’occasione unica per i ragazzi che vedranno collaborare Gruppo Alcuni, eccellenza veneta nel campo, e Cortina d’Ampezzo, altra eccellenza delle Dolomiti patrimonio UNESCO. Un’importante occasione non solo legata alla sfida per l’aggiudicazione dei premi, ma un’iniziativa che consentirĂ  ai ragazzi di tutt’Italia e delle altre nazioni partecipanti di vivere un week-end all’insegna della cultura e della fantasia, unendo al divertimento la felicitĂ  della scoperta dei meravigliosi angoli della conca ampezzana e il piacere di fare nuove amicizie…”

Giovanna MARTINOLLI, Assessore alla Cultura del Comune di Cortina d’Ampezzo, aggiunge: “Ci tenevamo che anche i ragazzi di Cortina, le scuole, le associazioni, condividessero l’evento e attorno al festival vero e proprio abbiamo creato ulteriori progetti ai quali il maggior numero possibile di persone potesse partecipare. Abbiamo creato un motivo perchĂ© i nostri ragazzi entrassero in contatto con le realtĂ  del mondo, quindi prendessero parte attivamente al Festival, che hanno la fortuna di avere “in casa”! Il Festival internazionale Ciak Junior sarĂ  un bellissimo esempio di un territorio che partecipa a un evento e un’occasione per Cortina di dare un’immagine di sĂ© internazionale e attiva…”

Un commento su Ciak Junior di Francesco MANFIO, ideatore del progetto con il fratello Sergio Manfio, e produttore esecutivo dei film: “Il programma per giovani più visto di Canale 5! Le 24 edizioni con 22 emittenti coinvolte fino a oggi, gli oltre 500 film prodotti sono, per Ciak Junior, un ottimo biglietto da visita; ma l’aspetto più vero del programma è quello che numeri e “onorificenze” non possono esprimere, cioè lo straordinario entusiasmo con cui ogni anno migliaia di ragazzi decidono di raccontarsi a Ciak Junior! Naturalmente lo fanno ogni anno in maniera nuova (quando è nato Ciak Junior non esistevano né i cellulari né internet), e proprio grazie ai ragazzi ogni anno Ciak Junior diventa una programma completamente nuovo!”

Il Festival internazionale Ciak Junior è realizzato con il contributo del Comune di Cortina d’Ampezzo, della Regione del Veneto, dell’UNESCO Venice Office e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il Festival partecipa alle attività dell’Anno europeo dei cittadini 2013.

I partner del Festival: UniCredit, ATVO e Cortina Dolomiti.

Media partner: Corriere della Sera – Corriere del Veneto.

Cortina d’Ampezzo conferma ancora una volta l’attenzione e la cura verso i piccoli ospiti. Numerosi, nel corso dell’anno, gli eventi e gli appuntamenti che dedica e organizza per i bambini. Non solo. Cortina è infatti anche Family Resort: un’ospitalità fatta di tante attenzioni e accorgimenti in grado di rispondere a esigenze di genitori e figli. Insomma, è un’estate a misura di bambino quella che la valle ampezzana ha in serbo per i visitatori che la sceglieranno come meta delle proprie piccole-grandi vacanze. Idee e proposte che spaziano dalle avventure adrenaliniche alla cultura, per chi sogna di essere Tarzan o sentirsi una piccola Alice nel Paese delle Meraviglie.

STORIA E PREISTORIA

Scoprire i segni indelebili della Storia attraversando le gallerie, le trincee e le postazioni del Museo all’aperto della Grande Guerra. Un tuffo nella preistoria lungo la Via dei Dinosauri, dove sono state trovate spettacolari impronte di rettili che risalgono a 220 milioni di anni fa, oppure raggiungendo la tomba di un cacciatore preistorico vissuto circa settemila anni fa, a 2.000 metri di quota, sulla Via dell’uomo di Mondeval.

AVVENTURA e ADRENALINA

Coraggio, abilitĂ  e nervi saldi, per provare il brivido adrenalinico sospesi tra gli alberi. E in piĂą sport da vivere e scoprire nella dimensione verticale: minicorsi e corsi di roccia in compagnia dei professionisti della montagna.

NATURA

Malghe e agriturismi. Una giornata di altri tempi, a strettissimo contatto con la natura, tra fiori, animali, aria pulita e genuinitĂ .

GIOCO

Parola chiave divertimento. Tra parchi avventura, baby palestre di arrampicata sia in versione naturale, alle Cinque Torri che in veste cittadina, direttamente in Corso Italia.

BIKE

Tutti in sella sul percorso della “Lunga via delle Dolomiti”, un tracciato ideale per famiglie con bambini. Un dolce saliscendi, da Dobbiaco a Calalzo, per tranquille passeggiate ed escursioni sulle due ruote tra ponti, terrapieni e gallerie. Il primo passo verso l’universo della MTB.

Infine per un soggiorno in pieno comfort per grandi e piccini, il Cristallo Hotel Spa & Golf (5 stelle Lusso), l’Hotel Mirage (4 stelle) e l’Hotel Villa Argentina (3 stelle) offrono servizi pensati appositamente per le famiglie. Particolare attenzione per quanto riguarda il servizio di baby-sitting e il menù ristorante fatto su misura. In collaborazione con la libreria Sovilla hanno inoltre a disposizione una biblioteca baby, con titoli di libri for kids.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×