#FashionWeekend: Cortina Fashion Weekend 7 – 9 Dicembre. Quando il buono incontra il bello

0 Flares 0 Flares ×

Cortina Fashion Weekend
7 – 9 Dicembre

Quando il buono incontra il bello

Convinti che il buono è più buono se accompagnato al bello, i gestori dell’area Lagazuoi 5 Torri Giau presentano menù fashion nei rifugi aperti in alta quota e offrono un aperitivo in centro presso il negozio dell’artigianato artistico ampezzano.
Le varie proposte culinarie verranno presentate sui preziosi piatti di vetro di Pio Alverà, lavorati a mano secondo la tecnica della vetro fusione, vanto della tradizione artigianale artistica ampezzana.

PROGRAMMA

Sabato 8 Dicembre – Aperitivo presso il negozio Artigianato Artistico Ampezzano
Sabato 8 Dicembre presso il negozio Artistico ampezzano situato in corso Italia 87 a partire dalle 17.30, verrà offerto un aperitivo speciale e base di menù fashion:

  • La famiglia De Cassan dell’albergo ristorante La Baita presenta “Pan e pastìn”. Il pastìn è una pietanza tipica bellunese a base di carne tritata di maiale e manzo, simile alla salsiccia, salata e speziata e molto saporita.
    Con l’occasione la famiglia De Cassan vi invita alla cena di venerdì 18 gennaio, che fa parte della rassegna gastronomica D’Inverno a Tavola: l’ iniziativa si svolge da gennaio a marzo e vuole far conoscere il “buon mangiare Bellunese”. Filo conduttore della rassegna di quest’anno: formaggio Piave Dop. Per prenotazioni e informazioni: 0436 7172 – labaita@dolomiti.org
  • Luigi Dariz presenta il dolce “mousse al frutto della passione con ananas e croccante”, una deliziosa anticipazione di quello che si potrà assaggiare nel corso della cena di venerdì 25 gennaio presso il ristorante Da Aurelio, dove “La seduzione in cucina” sarà il leit motiv della serata: un tema intrigante e impegnativo, che consentirà allo chef Gigi Dariz di dimostrare che il cibo può essere il protagonista di un’esperienza divertente, sensuale e inebriante.
    Per prenotazioni e informazioni: 0437 – 720118 – infodaaurelio@gmail.com
  • E per festeggiare l’imminente arrivo delle feste natalizie, la famiglia Pompanin del rifugio Lagazuoi offre vin brulè, prosecco e formaggi locali.
    Il rifugio Lagazuoi è famoso per la terrazza panoramica a 2752 metri d’altitudine da cui si gode di un incredibile panorama sulle vette dolomitiche, tanto da essere menzionato in numerose riviste di tutto il mondo.
    Per prenotazioni e informazioni: 0436 – 867303 – rifugio.lagazuoi@dolomiti.org

Nel corso del Long Fashion Weekend dal 7 al 9 di Dicembre nei rifugi aperti dell’area Lagazuoi 5 Torri Giau si potranno gustare i seguenti menù fashion:

 

Rifugio Scoiattoli – 7/9 Dicembre
La famiglia Lorenzi del rifugio Scoiattolo presenta su preziosi piatti in vetro il menù “Torcione di Fois Gras servito con Pan Briosh e Sauternes” (fegato di oca cotto a vapore con del brandy) e vi invita a gustarlo nella nuovissima terrazza recentemente restaurata di fronte alla 5 Torri.
Nel corso di tutto l’inverno, imperdibili le “Cene al Chiaro di Luna” organizzate tutti i venerdì e i sabati: buona cucina, ambiente romantico, ma anche emozioni ad alta quota e sport da vivere in notturna sotto un cielo stellato. Il rifugio Scoiattoli può essere raggiunto a piedi, con gli sci, in motoslitta e con la seggiovia.
Per prenotazioni e informazioni:0436 867939 – 333 8146960 rifugio.scoiattoli@dolomiti.org

 

 

Rifugio Averau – 7/9 Dicembre
Consapevoli che il buono va a braccetto con il bello, Sandro e Paola del rifugio Averau, rinomato per la cucina di alto livello, propongono l’Agnello vestito alla moda servito su preziosi piatti di vetro.
Con l’occasione Sandro e Paola vi invitano Domenica 3 marzo alla giornata Ricordi in Vetro, nel corso della quale l’artigiano Claudia Alverà a richiesta inciderà frasi o date su piatti e piccoli oggetti di vetro realizzati mediante la tecnica della vetro-fusione. Si potranno così acquistare ricordi speciali personalizzati della vacanza trascorsa tra le Dolomiti.

 

 

Rifugio Col Gallina – Il Menù dell’Alpino – 7/9 Dicembre

Presso il rifugio Col Gallina si può vivere un’esperienza alternativa, gustando sapori forti, ammirando panorami mozzafiato e imparando la storia! Si potranno infatti mangiare crostini di pane nero con lardo di Colonnata, minestrone di verdure, trippa alla parmigiana con polenta e torta dell’alpino.
Il seguente menù può essere degustato in rifugio o all’interno del caposaldo di Cima Gallina (Mt. 2333) accompagnati dai rievocatori storici in divisa d’epoca, che raccontano le imprese dei combattenti nel corso della Prima Guerra Mondiale. Il tragitto è molto breve in quanto con gli impianti di risalita ci si avvicina alla forcella omonima, dove lasciati gli sci, si prosegue per 200 Mt.
Costo: in rifugi 25 euro, a Cima Gallina 55 euro (minimo 5 persone max 12).
Per chi lo desidera, c’è la possibilità di visitare il caposaldo di Cima Gallina al tramonto con le ciaspe e a seguire cena.
Costo: 60 euro che comprende cena, noleggio ciaspe bastoncini e pila frontale.
Per informazioni e prenotazioni: 0436 – 2939 – rifugio.colgallina@dolomiti.org

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×