DOLOMITI in DANZA: Un patrimonio da scoprire

0 Flares 0 Flares ×

DOLOMITI in DANZA

Un patrimonio da scoprire

Rassegna dedicata alle scuole di danza dell’area Dolomiti-Unesco

Domenica 21 aprile 2013, ore 16

Alexander Hall, Cortina d’Ampezzo

“La voglia di ballare è un impulso naturale e a modo loro i ballerini onorano la natura: lasciando che l’energia cosmica scorra dentro i loro corpi si mettono in contatto con l’Universo.”

Alkis Raftis

Pres. CID – UNESCO

Dolomiti in danza – un patrimonio da scoprire è una rassegna dedicata alle scuole di danza residenti nell’area delle Dolomiti Unesco e aree limitrofe.

La manifestazione nasce come trait d’union tra 2 patrimoni dell’ Umanità, le Dolomiti, con le loro caratteristiche naturali uniche al mondo e la danza in tutte le sue forme, di cui il 29 aprile di ogni anno ricorre la giornata internazionale, promossa dall’ International Dance Council.

Per il battesimo della manifestazione avremo come ospiti d’eccezione 2 ballerini solisti della compagnia del TEATRO ALLA SCALA di Milano: Stefania Ballone e Federico Fresi.

La partecipazione di due tra i più importanti ballerini professionisti sulla scena italiana darà maggior rilievo all’evento e offrirà l’eccezionale possibilità ai giovani partecipanti di confrontarsi con quello che potrebbe essere un giorno il loro futuro.

 

STEFANIA BALLONE inizia gli studi di danza classica nel 1992 presso l’ Accademia Nazionale di Danza a Roma dove rimane sino al 1996, per poi proseguirli presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano dove si diploma nel giugno 2000. Già dal 1996 partecipa agli spettacoli della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano interpretando ruoli principali in balletti quali: Class Ballet con coreografia di Mikhail Messerer, La Gioconda, coreografato da Anna Maria Prina, Games di Fabrizio Monteverde. Nello stesso periodo partecipa anche a varie produzioni del corpo di ballo del Teatro alla Scala: Giselle di Patrice Bart (1999), La Bayadère di Natalia Makarova (1999), Ballo Excelsior di Ugo Dell’Ara (1999).

Nel 2000 ricopre ruoli principali nelle produzioni del balletto di Puglia : Cleopatra, Shèhèrazade, Le Pavillon d’Armide, Les Silphides, L’Oiseau de Feu. Nel settembre dello stesso anno partecipa al Festival Internazionale di danza di Miami USA e riceve il “ Premio Sicilia” per la danza. Nell’ Aprile 2001 vince il concorso Internazionale di danza a Perugia.

Nel 2005 partecipa al premio Positano danzando nella coreografia di Francesco Ventriglia.

Nel 2007 partecipa al festival Biennale di Venezia come danzatrice e assistente alla coreografia di Francesco Ventriglia. Nel 2010 debutta con la sua prima coreografia “per una volta” al Teatro Regio di Parma. Nel 2011 riceve il premio Volterra per la danza.

Dal 2000 fa parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, danzando ruoli solistici in tutte le produzioni tra cui:

Excelsior (cor. Ugo Dall’Ara)

La Bella Addormentata ( cor. R.Nureyev)

Lo Schiaccianoci (cor. R.Nureyev)

Don Chisciotte (cor. R.Nureyev)

 La Bayadère (cor. N.Makarova)

Il Lago dei Cigni (cor. R.Nureyev)

Onegin (cor. J.Cranko)

Manon (cor. K.MacMillian)

Romeo e Giulietta (cor. K.MacMillian)

La Bisbetica Domata (cor. J.Cranko)

Giselle (cor. S.Guillem)

Sogno di una notte di mezza estate (cor. G.Balanchine)

La Sagra della primavera (cor. M.Bejart)

Rubies (cor. G.Balanchine)

Contropotere (cor. J.Godani)

Tema e variazione (cor. G.Balanchine)

The Cage (cor. J.Robbins)

La Silfide (cor. P.Lacotte)

Cenerentola (cor. R.Nureyev)

La Strada (cor. M.Pistoni)

Jeunehomme Concert (cor. U.Scholz)

Petite Mort (cor. J.Kylian)

Dama delle camelie (cor. J.Neumeier)

Mediterranea (cor. M.Bigonzetti)

La Carmen (cor. R.Petit)

Coppelia (cor. D.Deane)

Bella Figura (cor. J.Kylian)

Giselle (cor. Y. Chauvireè)

Immemoria (cor. Francesco Ventriglia)

Pink Floyd Ballet (cor. Roland Petit)

Jules (cor. G. Balanchine)

Raymonda (cor. M. Petipa)

L’altra metà del cielo (cor. Martha Clark musiche Vasco Rossi)

Concerto DSCH (cor. A. Ratmansky)

Romeo e Giulietta (cor. Sasha Waltz)

FEDERICO FRESI nasce a Torino nel 1986 e grazie ad una borsa di studio vinta al concorso Nazionale di Danza di Spagna nel 2000, compie la sua formazione in Spagna nella Scuola di Maria de Avila, studiando con Lola de Avila, allora direttrice della scuola del San Francisco Ballet. Nel 2002, sempre in Spagna, riceve una menzione d’onore al Concorso Nazionale, l’anno successivo vince il Concorso internazionale di Zaragoza e, nel 2004, riceve il premio del pubblico all’International Competition of Dance “Roseta Mauri”. Nel 2005 è con l’English National Ballet per Romeo e Gulietta di Derek Deane e, come solista, prende parte alla produzione, ripresa anche in dvd, di Snow White Ballet (coreografia di Ricardo Cué, musica di Emilio Aragon) che vedeva protagonisti Tamara Rojo e Iñaki Urlezaga. Nel 2006 è solista nella Compañia de Ballet Clásico Arte 369, diretta da María Giménez e, l’anno successivo, viene promosso primo ballerino; danza il ruolo di Albrecht e il passo a due dei contadini in Giselle, il Principe in Lo schiaccianoci, Basil in Don Chisciotte.

Dal febbraio 2008 fa parte del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala, partecipando a tutte le produzioni ed interpretando, tra l’altro, L’Idolo d’Oro in La bayadère di Natalia Makarova. Puck nel Sogno di una notte di mezza estate (Balanchine) anche al teatro Bolshoy di Mosca. Passo a due dei contadini di Giselle (Coralli – Perrot) Lo zingaro in Don Chisciotte (Nureyev) Il figlio nel Figliol prodigo (Balanchine) il Passo a Tre del Lago dei Cigni (Nureyev) e all’interno di Serata Forsythe è stato tra gli interpreti principali di Herman Schmerman e, nel Gala des Étoiles del Teatro alla Scala, ha ballato il passo a due di Diana e Atteone. Ha danzato la coppia principale di Rubies (Balanchine). Nel 2012 ha debuttato nel ruolo dello schiavo nell’ Excelsior (Dall’Ara), ha danzato come cast principale nel passo a tre del Concerto DSCH (Ratmansky), prima assoluta al Teatro alla Scala, ed è tra gli artisti ospiti nel gala recentemente organizzato dalla Scala nel Teatro Municipal di Goiânia in Brasile.

Domenica 21 aprile 2013, ore 16

Alexander Hall, Cortina d’Ampezzo

Ingresso 5eu

Direzione tecnico-organizzativa: Nicoletta Cargnel

Tel. 347 423 15 54

nicoletta.cargnel@alice.it

dolomitiindanza@gmail.com

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×