Dolomiti bellunesi dimenticate, Toscani scrive al direttore di Sette

0 Flares 0 Flares ×

Il numero di “Sette”, il magazine del Corriere della Sera uscito questa settimana pubblica a pagina 108 servizio sulle località sciistiche dolomitiche, ma a comparire erano solo quelle del Trentino Alto Adige. Sotto il titolo (“I mille volti efficienti delle Dolomiti) è stata addirittura inserita una cartina che mette in risalto una sola regione, il Trentino Alto Adige, oscurando di fatto il Veneto con il risultato di far sembrare che il circuito del Dolomiti Superski non passasse anche per Cortina d’Ampezzo, per Arabba, per il Civetta e le Dolomiti appartenessero solo a Trento e Bolzano.

Una distorsione della realtà, questa, che non è piaciuta al vicepresidente del consiglio regionale Matteo Toscani che ha scritto una lettera al direttore della rivista Giuseppe Di Piazza per segnalare la parzialità dell’articolo, tutto a favore di realtà “che, grazie ai vantaggi economici garantiti dal loro status speciale, possono investire cifre enormi nella promozione turistica del territorio”.

Sull’ articolo di “Sette”, il giornalista Fabrizio Dragosei scrive che “ogni anno fra Trentino e Alto Adige le novità per chi decide di trascorrere in regione una settimana o anche pochi giorni sono parecchie” e aggiunge che “le due province autonome dispongono di alcune tra le più belle e vaste aree sciistiche del globo”. A proposito del Dolomiti Superski, poi, sottolinea come questa sia “una delle prime zone al mondo ad adottare un unico skipass” e ricorda che “le aree sciistiche sono diverse, con la maggiore che ruota attorno al monte Sella e comprende centinaia di impianti raggiungibili sci ai piedi”. Nelle ultime righe del servizio, infine, si legge: “Trentino e Alto Adige vogliono dire Superski, con le tantissime aree nelle quali si può usare questo skipass”.

“Purtroppo – afferma Matteo Toscani – il quadro che emerge dal servizio risulta essere distorto rispetto alla realtà. Il 72% delle Dolomiti, patrimonio mondiale naturale dell’umanità Unesco, si trova in Veneto. Molti dei mille e duecento chilometri di piste del Dolomiti Superski sono sparsi tra Cortina d’Ampezzo, Arabba e il Monte Civetta: tutte località della provincia di Belluno. Perché nell’articolo non se ne parla? Perché si promuovono solo le aree trentine e altoatesine?”.

“A pochi giorni dal ponte dell’Immacolata – aggiunge il vicepresidente – un servizio così confezionato crea profondo disagio tra gli operatori turistici della montagna veneta, già costretti a combattere quotidianamente contro la concorrenza dei ricchi e potenti vicini. Se nulla si può dire sullo strapotere delle iniziative di marketing attuate da Trentino e Alto Adige, qualche riflessione sulla correttezza dell’informazione è possibile e doverosa. E’ una questione di rispetto verso un territorio che soffre, anche e soprattutto perché incastonato tra realtà a statuto speciale”.

“In attesa del riequilibrio che seguirà alla piena attuazione del federalismo fiscale”, Matteo Toscani chiede al direttore di Sette “di non dimenticare la terra che diede i natali a uno dei più grandi giornalisti del Corriere della Sera: Dino Buzzati”. “Le sue e le nostre Dolomiti – conclude – sono più povere, ma ugualmente belle”.

(fonte: newsbelluno.it)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina, Dolomiti, matteo toscani, trentino

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×