CORTINAèCULTURA 2013

0 Flares 0 Flares ×

CORTINAèCULTURA 2013

Estate sotto il sole dell’arte, del cinema, della letteratura, della gastronomia e della storia.

Si è presentata a Milano, martedÏ 21 maggio 2013, la seconda edizione di CORTINAèCULTURA:

oltre 200 eventi e ben 6 mostre in programma da giugno a settembre,

con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle AttivitĂ  Culturali e della Provincia di Milano.

Milano chiama, Cortina risponde, aspettando Expo2015: non a caso a rompere il ghiaccio

sarà la trasferta ampezzana degli chef stellati di “Colortaste. La cucina si fa arte”,

progetto del fotografo Alfonso Catalano presentato lo scorso aprile a Milano, proprio a Palazzo Isimbardi, sede del “trekking culturale” di presentazione della lunga estate tra le Dolomiti ampezzane.

Un palinsesto culturale a tutto tondo, capace di spaziare tra musica, arte, letteratura, storia, attualità, economia, fotografia, fotografia, architettura storia e tradizione: gli incontri di Arte d’Agosto; i concerti del Coro Cortina e del Corpo Musicale di Cortina d’Ampezzo; i racconti di montagna a Cortina InCroda, il design di Cortina Style a YouCortina, gli appuntamenti di Cortina Terzo Millennio, la musica del Festival e Accademia Dino Ciani, le escursioni nel Museo della Grande Guerra, gli ospiti di Terrazza Savoia e Una Montagna di Libri, la notte di San Lorenzo con Calici di stelle in alta quota.

E inoltre: le mostre alla Ciasa de ra Regoles, all’Ikonos Art Gallery,

al Comun Vecio e all’Alexander Girardi Hall.

Per un’estate naturalmente culturale.

www.cortina.dolomiti.org

Cortina d’Ampezzo, 21 maggio 2013_Montagna a Cortina d’Ampezzo è sinonimo di musica, cinema, arte, gastronomia, architettura, letteratura e storia. In una sola parola, cultura. La Regina delle Dolomiti da giugno e fino a settembre si trasforma in un vero e proprio salotto diffuso a valle e in alta quota, in un continuo di echi e rimandi tra incontri, proiezioni, lectio magistralis e vernissage.

“Milano chiama, Cortina risponde”. Stamattina, a Milano, la protagonista è stata CORTINAèCULTURA: tre mesi, 12 manifestazioni per oltre 200 appuntamenti, molti dei quali gratuiti. Molti, infatti, i partecipanti alla conferenza stampa a Palazzo Isimbardi, presto trasformata in uno speciale “trekking culturale” dove attraverso performance ed esibizioni live è stato illustrato il ricco calendario di eventi, che per questa seconda edizione ha ottenuto anche il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Provincia di Milano.

CORTINAèCULTURA è un progetto che cerca di far confluire sotto un unico cappello le diverse rassegne culturali di elevato profilo che naturalmente animano l’estate della Regina delle Dolomiti, con l’obiettivo di lavorare in sinergia per fornire all’ospite una visione d’insieme della ricca offerta. Al Consorzio di promozioneturistica Cortina Turismo il compito di seguire la comunicazione, il coordinamento e la promozione del progetto.

ÂŤA Cortina d’Ampezzo la cultura non va mai in vacanza: anche quest’estate abbiamo in cartellone oltre 200 appuntamenti di altissimo livello, dai concerti, alle mostre, agli incontri con gli autori senza dimenticare l’arte applicata ai fornelli dei nostri chef e la passione per la montagna e l’avventura degli amanti delle scalate – cosĂŹ l’assessore alla cultura del Comune di Cortina d’Ampezzo Giovanna Martinolli annuncia il cartellone di CORTINAèCULTURA da Milano – Da Milano perchĂŠ è una cittĂ  internazionale e di livello internazionale sono gli appuntamenti che ospiteremo anche quest’anno. Questo progetto del Comune è nato per mettersi al servizio delle tante associazioni culturali che a Cortina operano e continuano a donarci ricchezza. Oggi Cortina d’Ampezzo ha dato prova di una grande unitĂ  e capacitĂ  organizzativa. Attraverso CORTINAèCULTURA tutti gli attori culturali si promuovono insieme, insieme si organizzano e si sostengono, beneficiando ognuno della presenza di tutti gli altri e del nome di Cortina. Non ci sono piĂš attori slegati gli uni dagli altri, ma una comunitĂ  che, insieme all’amministrazione, ha fatto veramente squadra per dare il meglio di sĂŠ e aumentare la visibilitĂ  della nostro offertaÂť.

Un bel pezzo di Cortina in trasferta a Milano ha seguito l’assessore. C’era Caterina Ciani, anima del Festival e Accademia Dino Ciani, che ha organizzato nel palazzo della Provincia di Milano una breve concerto per soprano e pianoforte. C’era Francesco Chiamulera, per una Montagna di Libri, l’appuntamento che ha saputo dare nuova linfa al tradizionale rapporto tra Cortina con i piĂş grandi scrittori e pensatori italiani. C’erano Fabio Pompanin e Graziano Prest, chef rispettivamente dei ristoranti Al Camin e dello ‘stellato’ Tivoli, che hanno dato (letteralmente) un assaggio di quello che potranno offrire gli eventi gastronomici legati a Colortaste, la mostra fotografica di Alfonso Catalano. C’era Alessandra de Bigontina, direttrice dei Musei delle Regole d’Ampezzo, che ha invitato a visitare ÂŤuna tra le piĂš belle collezioni sul NovecentoÂť racchiusa proprio nei musei della Regina delle Dolomiti. E c’erano Alessandra Segafreddo e Alessandro Manaigo per Cortina InCroda, anche questo ormai un appuntamento fisso dell’estate di Cortina dedicato alla montagna.

ÂŤTanti appuntamenti e tanta cultura a Cortina d’Ampezzo: una delle eccellenze d’Italia che siamo ben felici di ospitare e far conoscere – ha sintetizzato Silvia Garnero, l’Assessore Moda, Eventi, Expo –Pensiamo sia giusto che le istituzioni facciano conoscere il meglio del territorio italiano e certamente Cortina ne fa parte.Cortina è da sempre una delle piĂš famose e rinomate localitĂ  turistiche del nostro paese, giĂ  al centro dell’attenzione internazionale dal 1956 con le Olimpiadi Invernali e da sempre è teatro di importantissimi eventi sportivi. Da qualche anno Cortina è diventata anche un punto di riferimento culturale e anima l’estate italiana con eventi e incontri di altissimo profilo. La Provincia di Milano inaugura con questo evento un percorso di collaborazione con l’eccellenza delle realtĂ  territoriali italiane, per offrire il meglio del nostro paese ai riflettori di Expo 2015Âť.

Non è un caso che a rompere il ghiaccio della lunga estate delle Dolomiti sarà la trasferta ampezzana degli chef stellati di “Colortaste. La cucina si fa arte” (www.colortaste.com), progetto fotografico di Alfonso Catalano presentato giusto lo scorso aprile a Milano. 14 chef stellatiMichelin sono stati coinvolti nella preparazione di piatti ispirati alla pittura astratta del ‘900, facendo disporre ad arte gli ingredienti – i “colori” – su un piano – la “tela” – trasparente. A Cortina il progetto coinvolgerà l’intero territorio ampezzano, entrando nelle sale dei migliori rifugi e ristoranti del luogo e dando vita a tre mesi di show cooking, cene a quattro mani, piatti dedicati che vedranno protagonisti Stefano Baiocco, Valentino Marcattilii, Aurora Mazzucchelli, Norbert Niederkofler e Claudio Sadler (presente anche in conferenza) e molti altri insieme ai resident chef di Ristorante Al Camin, Ristorante Al Camineto, Hotel Ancora, Rifugio Averau, Ristorante Baita Fraina, Ristorante Birdie, Rifugio Col Drusciè, Cristallo Hotel Spa & Golf, Rifugio Lagazuoi, Rifugio Piezza Da Aurelio, Rifugio Scoiattoli, Rosapetra Spa Resort, Ristorante Piè Tofana e lo stellato Ristorante Tivoli.

Musica, maestro! Cortina d’Ampezzo si fa guidare dai ritmi tradizionali del Coro Cortina che ogni anno promuove Cortina inCanta (www.corocortina.com), la rassegna internazionale che ospita – dal 29 giugno al 14 luglio – cori provenienti da tutta Italia e dall’estero.

Si prosegue con Cortina InCroda chedal 5 luglio al 13 settembrededica allacultura di montagna poesia, musica, cinema, letteratura e arte. Dopo Mauro Corona, Erri de Luca, Dacia Maraini e Alessandro Gogna, vestirà i panni di opinionista ufficiale del festival Marco Albino Ferrari,direttore e fondatore nel 2001 della rivista Meridiani Montagne. L’arancione – simbolo della passione per la montagna – sarà il colore di una quinta edizione incentrata sull’alpinismo inglese con ospiti direttamente d’oltre Manica: Sandy Allan, Tom Randall e Pete Whittaker, Jerry Moffat, James Paerason e Carolina Ciavaldini, Andy Cave e Simon Yates.Il 16 agosto, alle ore 18.00, appuntamento con il flash mob di Andrea Gasparidedicato ad Angelo Dibona, nell’omonima piazza: il pubblico sarà chiamato a realizzare un mandala di 8x8metri con vari materiali naturali di montagna come fieno, cortecce, rotelle di tronchi, rami, sassolini. Spazio anche ai ritmi andalusi bisognerà aspettare il 23 agosto quando la Compagnia Lisa Flores si esibirà nello show Flamenco Luna Gitana.

www.cortinaincroda.org

Le note d’autore arrivano con il Festival e Accademia Dino Ciani (www.festivaldinociani.com), che da sette anni porta alcuni tra i più grandi interpreti di musica classica contemporanea tra le Dolomiti. Quasi un mese di concerti – dal 25 luglio all’11 agosto – sotto la direzione artistica del pianista Jeffrey Swann: sul palco suoneranno, tra gli altri, Cristiano Burato, il duo Marco Sollini e Salvatore Barbatano, Plamena Mangova e Piotr Anderszewski. Nomi importanti approderanno anche quest’anno oltre i 2.000 metri grazie al ciclo Panorami Musicali, con esibizioni “in trasferta” tra rifugi e terrazze d’alta quota.

Dal 19 luglio al 7 settembre torna Una Montagna di Libri, la rassegna di incontri con i personaggi piĂš rilevanti della cultura, della narrativa, del giornalismo italiano e internazionale – organizzata da Francesco Chiamulera, Vera Slepoj e Alberto Sinigaglia. In cartellone oltre cinquanta incontri annuali – tra i quali Mogol, Boris Pahor, Paolo Giordano, Paolo Mieli, Gian Antonio Stella, Aldo Cazzullo, e tanti altri – e circa ventimila presenze di pubblico lungo tutto l’arco dell’anno.

www.unamontagnadilibri.it

Da giugno a ottobre il Corpo musicale di Cortina d’Ampezzo, un’istituzione storica nata nel lontano 1861, si esibirà in concerti e sfilate di musica popolare. Il folclore invaderà le vie del centro cittadino con la tradizionale Feste delle Bande: dal 18 al 25 agosto concerti, sfilate e caroselli in compagnia di formazioni internazionali. www.corpomusicalecortina.it

Cortina d’Ampezzo ha l’arte nel sangue. Il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi (www.musei.regole.it) propone due mostre: Cento opere di Mario Sironi delle collezioni Mario Rimoldi e Antonio Allaria, curata da Claudio Spadoni e Alessandra de Bigontina, in collaborazione con Telethon e Carlo Ramous. Un percorso di vita, il cui vernissage è fissato per il 10 agosto alle ore 18.30.Dal 17 al 25 agosto appuntamento nella suggestiva sede della “Ciasa de Ra Regoles” con Arte d’Agosto la rassegna di incontri organizzata in collaborazione con la storica Libreria Sovilla che ospiterà nomi prim’ordine tra cui Bernard Aikema e Flavio Caroli, impegnato in una lectio magistralis dal titolo: La pittura contemporanea dal romanticismo alla pop art.

Alla Ikonos Art Gallery (www.stefanozardini.com), galleria di punta di fotografia e arte contemporanea, da non perdere lamostra fotografica del fotoreporter ampezzano Stefano Zardini dal titolo Anemos, in programma dal 20 luglio al 15 settembre con speciale vernice il 23 agosto.

Dal mese di luglio le sale del Comun Vecio ospiteranno un’esposizione dedicata all’architettura. Immagini fotografiche di ieri e di oggi, modelli di case storiche ed edifici oltre ai materiali del progetto Osservatorio del paesaggio delle Dolomiti, per mostrare quanto gli ampezzani abbiano contribuito a mantenere intatto il proprio territorio.

L’Alexander Hall di Cortina d’Ampezzo e le scuole elementari di San Vito di Cadore saranno sede di Le Dolomiti nella pittura del ‘900, un progetto espositivo di 120 opere (dal realismo al non-figurativo) che rende omaggio agli artisti che, tra la fine dell’Ottocento e per tutto Novecento, hanno focalizzato la loro ricerca sul tema Dolomiti.

Per un tuffo nella storia rievocatori storici sono a disposizione tutta l’estate per visite guidate al Museo all’apertodella Grande Guerra (Lagazuoi-Cinque Torri), tra postazioni e trincee restaurate. Un’area che da giugno a settembre sarà animata a anche da iniziative enogastronomiche, musicali, artisti di strada e convegni di medicina.

Cento per cento cultura anche al Grand Hotel Savoia. Il cinque stelle delle Dolomitipropone unricco calendario di appuntamenti curati da Ennio Rossignoli e dal critico d’arte Renato Barilli. Approfondimenti culturali dalla storia all’arte, dal cinema alla letteratura e psicologia in calendario durante le mattine di agosto con l’Aperitivo con l’autore a cura di Luciano Lucarini: appuntamento speciale il 20 agosto con la presentazione del libro del giornalista Antonio CapraricaCi vorrebbe una Thatcher.

E ancora, Terrazza Savoia: una serie di incontri dedicati a cinema, letteratura, moda e molto altro sotto la direzione artistica del giornalista Rai Francesco Festuccia, senza dimenticare il 17 agosto lo spettacolo teatrale Gioie e tormenti di Monna Lisa, di Massimo Deyla.

www.grandhotelsavoiacortina.it

All’ombra delle Dolomiti si parla anche di futuro. YouCortina è il nuovo format creato per una “cultura in vacanza”, organizzato da Ferdinando Azzariti, Presidente di Salone d’Impresa. Futuro della cultura, della finanza, del consumatore, della scienza. E del design. Su questo tema, domenica 18 agosto, interverrà anche Ambra Piccin, presidente di Cortina Style. Un momento nazionale ed internazionale in cui affrontare temi e problematiche dedicate al mondo dell’impresa e dei territori.

www.cortinastyle.com

Dal 19 luglio al 26 agosto l’associazione Cortina Terzo Millennio organizza Akropolis, incontri di cultura, spiritualità e scienza, presentati dalla giornalista Rosanna Raffaelli Ghedina, presso l’Hotel Serena. Dagli hobbit a Dante e Boccaccio, fino alla consegna del 17esimo Premio Cortina Terzo Millennio al personaggio dell’anno. Nel corso dell’estate molti gli incontri organizzati anche presso il Miramonti Majestic Grand Hotel.

Nel palinsesto culturale ampezzano anche Il bel paese che cambia, un ciclo di tre incontri che intendono raggiungere livelli di eccellenza in termini di contenuti sviluppati, relatori coinvolti, organizzazione e copertura mediatica. Tra i principali protagonisti che si avvicenderanno: Carlo Carraro, Alessandro Riello, Matteo Zoppas, Lauro Buoro, Riccardo Donadon, Gaetano MiccichĂŠ, Giangiacomo Bonaldi, Fabio Cerchiai, Matteo Marzotto e Andrea Tomat.

Dedicato a sognatori e romantici Calici di stelle in alta quota, sabato 10 agosto.Per festeggiare la notte delle stelle cadenti i rifugi di Cortina propongono una degustazione enogastronomica in compagnia di astrofili e telescopi, musicisti e laboratori ad hoc per i bambini.

Per il buffet offerto al termine della conferenza stampa si ringraziano Graziano Prest del Ristorante Tivoli e Fabio Pompanin del Ristorante Al Camin. Il Prosecco Doc Spumante Extra Dry è stato fornito da Azienda Sandre.

Sul sito www.cortina.dolomiti.org sono disponibili speciali pacchetti e proposte vacanza: ospitalità alberghiera e servizi collaterali (escursioni, proposte benessere, ticket per i principali eventi ecc.) a portata di click per una vacanza all’insegna della natura e della cultura.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×