Cortina. Multe a raffica alle macchine degli sciatori

0 Flares 0 Flares ×

Raffica di multe a Ria de Zeto. Ieri i numerosi sciatori che sono saliti in Faloria al ritorno si sono trovati la multa sull’auto perché parcheggiata nel prato di Ria de Zeto. A dare la notizia è lo stesso sindaco uscente (e ricandidato) Andrea Franceschi che su Facebook scrive: «Oggi i vigili hanno fatto strage di multe alla partenza del Faloria. Premesso che chi sbaglia paga e io sono il primo a rimpinguare con una certa frequenza le casse del Comune, mi chiedo perché non si usi il buon senso. Per un impianto che è riuscito a tenere aperto a Pasqua pur con la carenza di neve di questa stagione…. C’era pure una gara patrocinata dal Comune. Mah… Mi vien da pensare male… Che sia uno di quei dipendenti che ce l’ha con il sottoscritto? Adesso indago».

Esasperato da quello che definisce un «ottimo atteggiamento pasquale dei vigili urbani» si dichiara Enrico Ghezze amministratore degli Impianti Faloria. «Ogni anno a pasqua, quando siamo uno dei pochi impianti sciistici aperti in tutto il Dolomiti super ski, i vigili urbani vengono a fare raffiche di multe», dichiara Ghezze, «la volta scorsa le hanno fatte a Rio Gere e la Faloria ha rimborsato tutti i multati. Questa volta le han fatte qui in centro, proprio quando c’era una gara dedicata ai ragazzi di Freeride. Abbiamo ricevuto numerose telefonate in ufficio di cittadini che protestavano e che ci invitavano ad intervenire. Purtroppo non possiamo fare molto e vista la crisi sta volta non possiamo rimborsare le multe. Anzi posso suggerire ai vigili di affrettarsi a venire a multare gli sciatori perché in Faloria si sica solo fino al primo maggio», ironizza Ghezze, «e sabato (oggi per chi legge) avranno la possibilità di multare a più non posso dato che ospitiamo due gare, quella dello dello Sci Club 18 e quella di Freeride sulla punta Nera, poi possono tornare lunedì di Pasquetta che c’è la gara “Il sogno di Jacopo” . Forse sarà qualche dipendente che ce l’ha con il sindaco, ma qui ci rimettiamo solo noi».

E sui rapporti tra i dipendenti e il sindaco e soprattutto sulle cause che sono state intentate da alcuni dipendenti interviene il candidato sindaco Stefano Ghezze. «Solo attraverso una reale valorizzazione dell’impegno e delle professionalità dei dipendenti del Comune», spiega, «sarà possibile aumentare in maniera razionale l’efficienza della macchina amministrativa a favore di tutti i cittadini. La fiducia reciproca e il giusto spirito si costruiscono responsabilizzando, dialogando, affrontando insieme i problemi e giudicando in modo equo i risultati raggiunti non con trasferimenti arbitrari o avvicendamenti vari».

di Alessandra Segafreddo

Fonte: CorriereDelleAlpi.it

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina, Faloria, multe, piste da sci

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×