Buon compleanno Famiglia Ghedina

0 Flares 0 Flares ×

“Buon compleanno Famiglia Ghedina”

Zinchezento Ane 1513 – 2013

con il patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo

sede presso l’ Union de i Ladis de Anpezo

Piazzetta San Francesco n° 1 32043 Cortina d’Ampezzo (BL)

Comunicato stampa n. 4

  • Ore 10,00 – Santa Messa Solenne alla Madonna della Difesa con la partecipazione della mezzosoprano Larissa Demidova e del violinista Alessandro Fraccaro. Visita alle sepolture dei Ghedina nell’attiguo cimitero. La Banda musicale di Cortina accompagna i convenuti.

  • Ore 11,00 – Ricevimento in Municipio con il saluto del Sindaco, con scambio di doni e presentazione di una nuova pubblicazione sulla storia della famiglia Ghedina.

  • Ore 13,00 –. Pranzo che presenterĂ  la cucina tipica ampezzana

  • Dalle ore 15,00 alle ore 18,30 visita alla mostra:

  • FAMIGLIA GHEDINA IN MOSTRA, ARTE, FOTOGRAFIA SPORT, divisa in quattro sezioni. “GHEDINA, cinque generazioni di pittori 1850 – 2013, I Ghedina e la fotografia, I Ghedina e gli sport della montagna, I Ghedina illustri, Alberi Genealogici dei Ghedina.

  • Visita al Lago Ghedina, visita ai Musei delle Regole e agli altri luoghi che conservano opere d’arte dei Fratelli Giuseppe e Luigi Ghedina: Parrocchia dei Ss Filippo e Giacomo, Ciasa de i Pupe, Hotel Aquila, Chiesa di Cadin, ecc., a cura del prof. Paolo Giacomel e del prof. Paolo Ghedina.

  • Ore 18,30 Lettura teatrale di “La pittrice del Monte Faloria” tratta dalla fiaba di Carlo Felice Wolff.

I festeggiamenti per il Compleanno della famiglia Ghedina, ovvero il grande raduno della famiglia Ghedina, è cominciato venerdì 15 marzo con l’inaugurazione, presso le sale espositive Comun vecio, dell’esposizione FAMIGLIA GHEDINA IN MOSTRA, artisti, fotografi, sportivi e altri Ghedina illustri, una mostra che documenta oltre trenta membri di questa antica famiglia ampezzana che hanno lasciato un segno su questa terra e che vengono ricordati per la loro vita e le loro opere. La mostra, che attraverso i Ghedina traccia una breve storia della conca ampezzana, è ricca di stimoli e riserva alcune piacevoli sorprese come il dipinto di Luigi Ghedina: Autoritratto come cacciatore, mai pubblicato e mai presentato in mostra prima d’ora o l’altorilievo in legno scolpito di Giuseppe e di Luigi Ghedina rappresentate Andreas Hofer con i suoi patrioti tirolesi, anch’esso inedito.

Cortina d’Ampezzo, innevata come non succede spesso nel mese di marzo, si presenta dunque nella sua veste migliore agli oltre duecento iscritti alla festa: Buon compleanno famiglia Ghedina, provenienti dall’Italia e dal mondo. Questo il programma della festa.

Sabato 23 marzo: ore 10 Madonna della Difesa, Santa Messa solenne, con la partecipazione del mezzosoprano Larissa Demidova, del violinista Alessandro Fraccaro e dell’organista Loris Serafin. Dopo la Santa Messa, è in programma un ricordo dei defunti al cimitero. La banda, e precisamente il Corpo Musicale di Cortina, diretto da Antonio Rossi, accompagnerà i presenti in Municipio per un incontro con l’Amministrazione Comunale.

Qui è previsto uno scambio di doni: Il Comitato organizzatore della festa, presieduto da Kristian Ghedina donerà al Comune tre copie dell’opuscolo fresco di stampa dell’ ingegner Alberto Ghedina “Noterelle per il cinquecentesimo anniversario della famiglia Ghedina”, che traccia una breve storia della famiglia Ghedina e presenta le schede dei Ghedina documentati in mostra. Paolo Ghedina discendente dai fratelli pittori, donerà alla comunità ampezzana ed il particolare al Museo Etnografico delle regole d’Ampezzo, due preziose iconografie di sua proprietà: “La Madonna della Difesa, con i Santi Francesco e Chiara e i bambini monelli”, che oltre alla valenza artistica, ha un profondo significato morale perché anche oggi ripetiamo, in forme diverse, la condanna del fumo e dell’alcol nei giovani. Ma la particolarità di questa rara litografia sta nella rappresentazione di una scenetta ampezzana di fine Ottocento, con la stube, la culla, i bambini scalzi, come erano allora. La donazione è condizionata al fatto che il quadretto venga esposto tra le scene di vita ampezzana che sono conservate nel Museo Etnografico. Egli donerà anche, alle Regole di Ampezzo, la fotografia originale riprodotta sul manifesto del Buon Compleanno Famiglia Ghedina, riproducente una delle prime immagini fotografiche realizzata da Giacinto Ghedina, della segheria, attuale sede del Museo Etnografico.

Il Sindaco Andrea Franceschi e il Presidente dell’ULDA Elsa Zardini doneranno agli iscritti al raduno, provenienti da fuori Cortina, il prezioso volume San Jaco, a cura del professor Paolo Giacomel e con le fotografie di Stefano Zardini e con la grafica di Nicola Zardini, che documenta con grande ricchezza e con rigore storico la chiesa parrocchiale di Cortina ed i suoi tesori d’arte.

La banda eseguirà un concertino davanti al Comune, poi accompagnerà i convenuti davanti al Comun vecio, dove è allestita l’esposizione: FAMIGLIA GHEDINA IN MOSTRA, artisti, fotografi, sportivi e altri Ghedina illustri. Il corteo proseguirà lungo Corso Italia, fino a ra ciasa de i pupe e all’Hotel Aquila, sede storica della famiglia Ghedina Tomas, qui si terrà l’ultimo concertino. I convenuti proseguiranno poi per l’Hotel Europa. Per accogliere gli oltre duecento partecipanti sono state allestite due sale dell’HotelEuropa, nelristorante Cervo d’Oro, che è rinomato per le doti del suo chef Maurizio Aluotto.

Il pomeriggio è dedicato alla visita dei luoghi dei Ghedina, con diverse visite guidate: visita al Lago Ghedina, visita ai Musei delle Regole e agli altri luoghi che conservano opere d’arte dei Fratelli Giuseppe , Luigi Ghedina e Angelo Ghedina: la Parrocchiale dei Ss Filippo e Giacomo, la Ciasa de i Pupe, che viene eccezionalmente aperta alle visite per gentile concessione dell’attuale proprietaria, signora Chiara Colussi, l’ Hotel Aquila, che, oltre ai due affreschi già esposti, espone due disegni di Luigi Ghedina, la Chiesa di Cadin. Le visite sono a cura del prof. Paolo Giacomel e del prof. Paolo Ghedina. Per l’occasione il Museo delle Regole di Ampezzo espone una sezione di dipinti dei Fratelli Giuseppe, Luigi Ghedina e acconsente l’entrata gratuita a tutti i Ghedina convenuti per l’occasione della festa Buon Compleanno Famiglia Ghedina.

La leggenda della Pittrice del Monta Faloria, di Carlo Felice Wolff, andrĂ  in scena in forma di recital presso la sala conferenze del Museo Etnografico alle ore 18,30, a cura Stefania Zardini Lacedelli e Paolo Ghedina, accompagnati da un giovane violoncellista.

La serata si chiude in bellezza, per chi vuole e per chi “la notte è tutta da vivere”, dalle 23.00 in poi, c’è una gradevole sorpresa: i Ghedina saranno accolti al  Vip Club (Hotel Europa) che per l’occasione della festa applica l’entrata gratuita con prezzi agevolati delle consumazioni.

Domenica 24 mattina sarĂ  possibile fare una sciata con Kristian Ghedina sulla pista Olimpia delle Tofane, dove il campione ha ottenuto il mio primo successo in Coppa del Mondo

Segreteria: Paolo Ghedina:

Tel. 0423 1907362, mob. 2495968332 paolo_ghedina@libero.it o paolo.ghedina@gmail.com.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×