Attenti alle truffe!

0 Flares 0 Flares ×

I Carabinieri della Compagnia di Cortina, impegnati da tempo ad informare sui pericoli di essere truffati in caso di offerte particolarmente vantaggiose, vincite di ricchi premi o visite di falsi tecnici, invitano la cittadinanza a porre la massima attenzione su alcuni episodi recentemente verificatisi nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri, con particolare incidenza in zona Cortina e Centro Cadore…

-Truffa della vincita dell’auto: una signora di Cortina avrebbe “vinto” una Nissan cabrio del valore di oltre 41.000 euro, assicurando che la macchina le verrebbe spedita comodamente a casa inviando la somma di € 20,00 per assicurare il trasporto…

-Truffa delle case in affitto: Su alcuni siti internet vengono pubblicizzate case in affitto a Cortina a prezzi decisamente vantaggiosi se non addirittura totalmente fuori mercato. L’intermediario chiede che venga versata una caparra a titolo di conferma e poi sparisce col denaro. Una volta giunti a Cortina gli ignari turisti scoprono che la casa richiesta non è esistente oppure è abitata da altri.

-Truffa dei falsi rilevatori di gas: le vittime prescelte sono per lo più persone anziane che si vedono arrivare in casa un falso tecnico, con tanto di cartellino identificativo con foto, che impone loro il montaggio di un inutile apparecchio per il rilevamento delle fughe di gas a prezzi variabili da 200 a 400 euro; ovviamente in contanti. Come difendersi? È bene sapere che NESSUNA azienda titolare dell’erogazione di servizi pubblici essenziali (luce, acqua, gas) consente più al proprio personale di riscuotere alcuna somma in contanti direttamente dall’utente.

-Truffa della finta macchina fotografica: Anche qui un giovane si reca presso abitazioni di persone sole ed anziane per proporre l’acquisto di una macchina fotografica a prezzi molto convenienti. Solo dopo aver pagato molti soldi contanti (nell’unico caso accaduto in zona la persona pagò oltre 300 euro), ci si accorge che il pezzo è di scarsissima qualità e talvolta nemmeno funzionante.

-Truffa del falso abbigliamento di marca: Alle povere vittime viene riferito che sono di ritorno da un’importante mostra di abbigliamento e che sono avanzati dei bei capi di vestiario che ora sono in vendita a prezzi stracciati. I capi vengono superficialmente mostrati alla persona truffata, alla quale poi viene richiesto un pagamento in contanti. Solo dopo, ad una più approfondita analisi dell’abbigliamento, si nota che i capi sono di scarsa fattura e certamente non di marca.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina D'Ampezzo, imbrogli, raggiri, truffe

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×