Appuntamento con Paolo Mieli giovedì 7 gennaio 2016

0 Flares 0 Flares ×

Cortina d’Ampezzo. La storia è fatta di vinti e vincitori, ma non si tratta di categorie stabili. L’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. Attraversando secoli di storia, Paolo Mieli ci ricorda che “infinite sono le leggi che regolano lo studio del tradimento nella storia.

E Paolo Mieli, sarà ospite di Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo. Appuntamento giovedì 7 gennaio 2016, alle ore 18.00, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina.

PAOLO MIELI ha compiuto gli studi a Roma, dove si è laurato con una tesi sul fascismo sotto la guida di Renzo De Felice, al cui fianco, negli anni Settanta, ha svolto un’intensa attività didattica. In quegli stessi anni ha lavorato prima a “L’Espresso”, poi a “La Repubblica” e a “La Stampa”, di cui è diventato direttore nel 1990. Dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009 ha diretto “Il Corriere della Sera”. Ha pubblicato I conti con la storia (Rizzoli 2013) e ha collaborato alle riviste Storia contemporanea, Tempi moderni, Mondoperaio e Pagina. Dal 2009 è presidente di RCS Libri.

IL LIBRO. La storia è fatta di vinti e vincitori, ma non si tratta di categorie stabili. L’onesto uso della memoria è il più valido antidoto all’imbarbarimento. E, in quanto tale, presuppone che non ci si rivolga al passato in cerca di una legittimazione per le scelte di oggi. Ben diverso è il ricorso a forzature della memoria come arma per farci tornare i conti nel presente: un’arma usata con infinite modalità di manipolazione, che producono danni quasi irreparabili alla coscienza storica, deformano il passato, intossicano il ricordo collettivo anche dei fatti più prossimi. Ma due sono superiori alle altre. La prima: chi vince non verrà mai considerato un traditore. La seconda: il tradimento è questione di date, ciò che oggi è considerato un tradimento, domani potrà essere tenuto nel conto di un atto coraggioso.

L’appuntamento con Paolo Mieli è quindi per giovedì 7 gennaio 2015, alle ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Navetta gratuita da Piazza Roma e ritorno.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×