Allo Stadio del Ghiaccio di Cortina è di scena lo short-track

0 Flares 0 Flares ×

Cortina d’Ampezzo è una delle località di vacanza più importanti in Italia e nel panorama internazionale. Qui a Cortina, da sempre, si ritrovano amanti della vita mondana, del glamour, del benessere e soprattutto dello sport. Conoscendo la città di Cortina d’Ampezzo è facile associarla agli sport invernali, ma non è proprio così; visto che la perla delle Dolomiti offre la possibilità di poter praticare diverse discipline 365 giorni all’anno, e quindi anche quando la neve si è sciolta. Tantissimi sono gli sport che si possono fare in questa splendida vallata, incastonata tra montagne mozzafiato, da quelli in acqua, sfruttando i torrenti presenti qui, a quelli sulla terra o sulla roccia. Come da tradizione, però, immancabili sono anche gli sport sul ghiaccio e proprio a Cortina d’Ampezzo questa superficie è protagonista nello splendido Stadio del Ghiaccio, già sede delle Olimpiadi Invernali. Costruito nel 1956 in occasione dei settimi Giochi Olimpici, questa struttura è dotata di una splendida pista e di una copertura avvenieristica, realizzata in acciaio e vetro; che consente di poter sfruttare l’impianto sia in inverno che in estate. In questo Stadio del Ghiaccio trova terreno fertile, tra i tanti sport praticati, lo short-track. Tradotto letteralmente significa: pista corta, ed è proprio questa la caratteristica più importante di questo sport, che lo differenzia per esempio dal pattinaggio di velocità sul ghiaccio. Anche se nasce prioprio da una costola di questo sport, lo short-track ha come caratteristica principale una pista molto più corta con curve molto strette. Oltre a questo, una prerogativa fondamentale è che non esistono corsie, quindi gli atleti si possono superare sulla stessa linea e anche toccare senza essere penalizzati. Le gare vedono ai nastri di partenza da un minimo di quattro atleti ad un massimo di otto, con diverse manche che vedono i migliori concorrenti, i primi due sulla distanza di 500 metri e mille metri, e i primi tre sui 1500 metri; qualificarsi per i successivi round fino alla finale. Spesso lo Stadio del Ghiaccio di Cortina d’Ampezzo diventa teatro di competizioni importanti nello short-track, ma è anche il luogo ideale per coloro che si avvicinano per la prima volta a questo sport. Qui si possono muovere i primi passi, seguiti da maestri preparatissimi che, prima aiuteranno a stare sui pattini e poi a muoversi senza cadere rovinosamente. La seconda fase, poi, avvicinerà i neo atleti allo short-track, solo dopo aver acquisito tutti i segreti legati al pattinaggio sul ghiaccio. Cortina d’Ampezzo è come sempre un punto di riferimento per gli sport invernali e anche lo short-track non poteva non essere tra le discipline di rilievo della cittadina ampezzana. Questa forma di sport, praticata principalmente negli Stati Uniti e nel Canada, sta prendendo sempre più piede anche in Italia, e proprio a Cortina d’Ampezzo ha trovato terreno fertile per riuscire a svilupparsi e a mettere radici. Diversi sono gli appassionati che usano la pista dello Stadio del Ghiaccio della perla delle Dolomiti per allenarsi o solo per divertirsi; e molti sfruttano la possibilità di poter stare a contatto con maestri che possono insegnare loro tutti i trucchi indispensabili per poter svolgere questo sport nella massima sicurezza.

 

di Massimiliano Grimaldi

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina D'Ampezzo, short-track, stadio del ghiaccio

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×