A GRAVA, LA CHIESA DELLA BEATA VERGINE DI LOURDES, A ZUEL LA CHIESA DI SAN ROCCO.

0 Flares 0 Flares ×

CONTINUA IL TOUR TRA LE PICCOLE CHIESE DELLA CONCA AMPEZZANA, SUCCURSALI DELLA CHIESA PARROCCHIALE .
Chiesa della Beata Vergine di Lourdes a Grava-Cortina Chiesa della Beata Vergine di Lourdes a Grava-Cortina. Le 2 foto sono fornite dal Gastaldo Sig.Lorenzo Menardi.

Interno della Chiesa della Beata Vergine di Lourdes a Grava

Interno della Chiesa della Beata Vergine di Lourdes a Grava

Appena trascorso il Natale e la festa di Santo Stefano, se siete ancora in Cortina o se siete appena giunti, potete seguire il nostro suggerimento, pubblicato il giorno 24 dicembre,  per visitare i presepi allestiti in città e dintorni. Intanto noi continuiamo il tour di conoscenza delle piccole chiese di Cortina disseminate nella conca ampezzana e legate alla chiesa Parrocchiale, Basilica dei SS.Filippo e Giacomo. Infatti, si contano diciotto edifici religiosi, spesso immersi nel verde di prati, piccoli per mole, ma non per l’ interesse storico e artistico. E abbiamo già notato che questo corrisponde ad una consuetudine architettonica delle località dolomitiche, dove sono state costruite una grande chiesa parrocchiale nel centro abitato e piccole chiese e cappelle devozionali decentrate, oltre a crocifissi di legno che accompagnano il cammino dell’escursionista.
Oggi vedremo due chiese care ai cortinesi e assai diverse tra loro: la chiesa della Beata Vergine di Lourdes a Grava e la chiesa di San Rocco nella frazione di Zuel. Ci dirigiamo verso Grava di Sotto che offre un panorama ampio della conca , siamo alle pendici del massiccio del Pomagagnon e l’edificio religioso con le due torrette dei campanili annesse al corpo centrale, ci si presenta con una certa maestà, rispetto ad altre chiese più piccole (misura 8 metri di larghezza per 12 di lunghezza). L’interno è di un candore diffuso, come in esterni, e subito l’occhio è attirato verso l’altare e la piccola abside dove è incastonata la grotta di Lourdes, elemento fortemente suggestivo e decorativo, con le statue lignee della Madonna e di Bernadette.Questa chiesa è l’unica in Cortina con le pareti bianche, ovvero non affrescate. Ai lati dell’abside, due nicchie accolgono le statue lignee dell’Arcangelo San Michele a sinistra e di Santa Lucia a destra, opera di un artista gardenese Corrado Pitscheider (1907). L’altare è diviso dalla navata unica da una balaustra antica in legno. Nel candore delle pareti risalta il decoro delle colonnine con capitelli. La festa patronale ricorre l’11 di febbraio in ricordo della prima apparizione di Lourdes ( la chiesa non ha impianto di riscaldamento, ma in questo giorno si celebrano due Messe alle ore 7,00 e alle 10,00) ed è organizzata dalla Confraternita della Madonna di Lourdes composta da 78 famiglie al cui Consiglio è affidata la cura della chiesa.
Da Grava ci spostiamo verso sud in direzione della frazione di Zuel dove il piccolo campanile a cipolla ci preannuncia la seconda chiesa del nostro tour dedicata a San Rocco. Questo edificio, consacrato nel1604, ci sorprende per la ricchezza di affreschi di cui è decorato, quasi un piccolo tempio di arte sacra: già sulla facciata, ad opera del pittore J.M.Peskoller(1875-1951) della val Badia, risalta intorno al cuore di Cristo il gruppo del popolo di Zuel, poi, entrando dalla bussola lignea, ci colpisce la brillantezza dei colori degli affreschi opera dello stesso pittore. I temi delle pitture sono, nelle piccole cupole, la missione di San Rocco soccorritore, il martirio di San Sebastiano, la vita di Maria fino alla presentazione al tempio di Gesù, nella Pala d’altare la Trinità e, alle pareti, le 14 stazioni della Via Crucis. Molto venerato il Crocifisso ligneo, nella cappella di sinistra, che fu scoperto nel 1695 in una stalla vicino alla chiesetta (si racconta che i buoi si inginocchiassero fuori dalla stalla presentendo la presenza di quel crocifisso sconosciuto). Un dipinto del pittore Degasper ricorda l’incendio del 1945, dovuto ad esplosione di vari materiali, dal quale l’edificio uscì, però, indenne. In questo periodo delle festività, potete ammirare anche il presepe.

Chiesa di San Rocco a Zuel-Cortina 

Chiesa di San Rocco a Zuel-Cortina

 

di LauraVestrucci

[la foto della Chiesa di San Rocco è tratta dal sito web della Chiesa Parrocchiale)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×