«Cortina 2017» Presentata la terza candidatura ai Mondiali di sci alpino

0 Flares 0 Flares ×

«Sarà il futuro di Cortina»: così è stata presentata ieri mattina in conferenza stampa la candidatura di Cortina ad ospitare i Mondiali di sci alpino del 2017.

A fare gli onori di casa il sindaco Franceschi, presidente della candidatura, che ha presentato il progetto sottolineando l’appoggio economico e politico del Comune. «L’obiettivo dichiarato è quello di portare a casa i Mondiali», ha esordito, «e per questo confidiamo nell’esperienza passata e soprattutto nel team operativo formato da 20 ragazzi del posto. Questa è la cosa che più mi sta a cuore: il team vive questa esperienza con impegno e come occasione di crescita professionale per organizzare anche altri eventi a Cortina. Il clima è estremamente positivo, la politica sta fuori dal comitato e si lavora per il paese. Vogliamo investire sulla formazione; e infatti i ragazzi del team seguiranno un corso di inglese e delle conferenze apposite per organizzare al meglio l’evento. Noi ci crediamo, certo», ha concluso, «ma non bisogna abbassare la guardia perché le avversarie, Saint Moritz e Lillehammer, non sono da sottovalutare. Siamo partiti un anno e mezzo prima dell’evento e possiamo farcela».

Fiducioso il vice presidente Fisi, Alberto Piccin, che ha sottolineato l’importanza che i Mondiali di sci alpino rivestono per Cortina, dopo le Olimpiadi invernali. «E’ importante la collaborazione di tutti», ha detto Piccin, «e il lavoro congiunto di Stato, Regione, Provincia, Comune e delle associazioni sportive. I Mondiali a Cortina non sono importanti solo per questo paese, ma soprattutto per l’intera regione Veneto e per la montagna italiana in generale. Questi eventi sono palestre meravigliose per far crescere i nostri giovani e sono orgoglioso che Cortina si sia affidata ad un team di ragazzi del posto». Parte bene la candidatura, con l’appoggio della Provincia e della Regione.

Franceschi nei giorni scorsi si è recato dal governatore Luca Zaia che ha appoggiato l’evento mettendo anche in contatto il team operativo direttamente con la Regione. Ha spiegato le fasi operative il direttore Schnitzer. «Abbiamo creato il team», ha detto, «e siamo andati a Zurigo a settembre ad un incontro con la Fis. Ora continueremo a lavorare per realizzare il dossier coinvolgendo il paese. A maggio 2011 verseremo la quota alla Fis e saremo ufficialmente candidati; ad agosto consegneremo il dossier, poi andremo in sopralluogo a Schladmig e a Garmish per vedere come organizzano loro i mondiali e poi partiremo con la campagna pubblicitaria».

Adolfo Menardi e Stefania Zangrando hanno spiegato i progetti previsti per le piste. «Lavoriamo per uno sviluppo sostenibile di Cortina», hanno detto, «uno sviluppo che deve essere sì turistico, ma anche culturale e sociale. Abbiamo fatto una mappatura delle piste e ora stiamo sviluppando il progetto. Attendiamo entro maggio 2011 il consenso dell’assemblea generale delle Regole, poi inseriremo i progetti nel dossier. Frattanto stiamo studiando la situazione valanghe e prevediamo di installare in Tofana un sistema antivalanghivo che dia massima sicurezza all’evento».

(Fonte: Corriere delle Alpi)

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×

Tags: Cortina, franceschi, mondiali sci alpino

Comments are closed.




0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- 0 Flares ×